• Uncategorized

    Il Natale: la mia versione dei Ricordi

    È una notte fredda. Una notte fredda e buia. Resto accoccolata sul minuscolo davanzale della finestra del mio nuovo salotto a osservare le strade silenziose, vuote, colme di neve, in lontananza il rumore dello spazzaneve. Una tazza calda di te accanto, una manciata di foto, tra le mani un foglio bianco, una penna e nella testa un turbinio di pensieri, quelli di sempre. Dicembre è arrivato è qui, robusto e vivo nel suo autentico e incontaminato splendore. I fiocchi candidi, soffici come piume, danzano liberi e leggeri nell’aria e atterrano lentamente in un sublime silenzio, confondendosi con il paesaggio. Le luminarie occhieggiano spavalde e divertite dalle finestre accese delle case…

error: