Il magico mondo di Sandy - Daniela Viviano
Nuove ‽enne

Il magico mondo di Sandy – Daniela Viviano

È la magia delle narrazioni e la sperimenta qualsiasi buon lettore pronto ad abbandonarsi alla lettura spogliandosi dalle vesti di etichettatore e di critico letterario: immergersi in un romanzo vuol dire entrare in altri mondi, viaggiare in altre realtà, vivere altre vite, ampliare le proprie aspettative, scoprirne di nuove e farle proprie, viaggiare nello spazio e nel tempo, dentro e fuori dai rigidi e quadrati confini del sé.

Gli scrittori possono proporre qualsiasi tema, anche il più improbabile, uscendo dalla realtà con estrema facilità. Possono animare personaggi, scrivere favole, oppure inventare gialli o situazioni ricche di fantasia per proporli in racconti che spesso affasciano e incantano quei lettori grandi e piccoli che cercano con la lettura di “eludere”, anche se illusoriamente, la loro quotidiana e ripetitiva esistenza.

Tutti noi abbiamo la necessità di “evadere” da schemi di vita troppo rigidi, stretti e preconfezionati, per trovare conforto tra le pagine, nel profumo delle parole, nel chiaro scuro delle righe, in una realtà più duttile, malleabile, maggiormente idonea e vicina alle nostre singole esperienze e aspettative di vita.

Così, a volte, troviamo conforto nel ritrovare la nostra infanzia, e liberare la fantasia… quella parte dell’essere umano in cui l’irrazionale ha spesso il sopravvento sulla logica e la razionalità, un non luogo per molti dai confini fumosi, imprecisati e spesso inesistenti.

Chi “ha molta fantasia” è considerato infatti un creativo, un artista, chi “si perde in fantasie” è invece un ingenuo, chi “racconta fantasie” è infine un bugiardo. In tutte queste accezioni si dà per scontato che la fantasia coincida solo ed esclusivamente con l’invenzione, e che entrambe a loro volta rappresentino un modo di discostarsi dalla realtà del reale, quando non addirittura di mistificarla.

Eppure, il fantasy spesso utilizza il filtro dell’irrealtà proprio per raccontare altrimenti la realtà.

Se la fantasia fosse solamente «evasione» dalla realtà, si realizzerebbe ciò che E. L. Masters ha efficacemente descritto nella sua celebre poesia “Dippold, l’ottico”. La fantasia sarebbe una bella lente capace di trasformare continuamente la realtà: nel momento in cui un uomo la indossa per veder meglio il mondo, questo scompare a favore di ciò che egli desidera vedere.

La frattura tra realtà e fantasia sarebbe così irrimediabilmente compiuta.

E invece la fantasia è un modo di porsi davanti alla realtà, un’esperienza conoscitiva ricca e complessa, nuova che però segue una logica diversa da quella ordinaria. È come quando si dice di guardare qualcosa con «altri occhi»: cambiano gli occhi, non le cose.

Recuperare una chiara visione del mondo richiede un grande sforzo immaginativo e interpretativo per vedere in profondità, oltre la barriera di ciò che sempre viene dato per scontato e la fantasia si pone così, come strumento conoscitivo ed interpretativo, come esercizio di spirito, lezione, un modo diverso, per intuire, rivedere e comprendere il reale.

Il fantasy, infatti, ha proprio la funzione di rompere gli schemi acquisiti, la potenza dell’abitudine che offusca lo stupore destato dal reale: la stessa funzione di richiamo che il gioco di parole ha dentro il linguaggio.

Esso somministra qualche salutare shock alle nostre opinioni su come vada il mondo.

E se essere scrittori equivale a creare mondi straordinari, nuove interpretazioni fantastiche del reale per condividerle con gli altri, Daniela Viviano lo è nella più pura delle accezioni.

La biografia dell’autrice, infatti, rivela la sua poliedrica versatilità.

Da regista ad attrice, da clown-dottore a insegnante di yoga della risata, Viviano trasporta la sua creatività in ogni aspetto della sua vita e delle sue opere.

Da sempre dotata di una fervida immaginazione le piace pensare che le sue antiche origini della Normandia francese l’abbiano in qualche modo ispirata inconsciamente durante il processo creativo.

Un momento istintivo, naturale, che nasce e si evolve in lei senza prendere spunto da elementi tangibili e razionali.

La sua esperienza nell’intrattenimento e nell’educazione si riflette chiaramente nel modo in cui costruisce e anima il mondo di Sandy e dei suoi compagni.

Il suo secondo romanzo, “Il magico mondo di Sandy”, appunto, è un viaggio fantastico che l’autrice dedica a tutti gli adolescenti di oggi e di ieri ed è infatti il primo capitolo di una saga illustrata, trasudante emozioni, colori e fantasia, un romanzo fantasy coinvolgente, che fonde abilmente elementi di avventura, magia e scoperta.

 

“Narra la leggenda che sia accaduto solo una volta, dico una volta sola che una goccia di rugiada abbia scelto proprio quell’istante infinitesimale per nascere, quell’attimo fugace in cui il sole e la luna fossero a contatto l’uno con l’altra. E proprio in quell’attimo pare sia nata la bellissima fata di nome Sandy.”

 

Con questa descrizione immaginifica, che cavalca le prime pagine, accarezza i sensi della fantasia e abbraccia la forza della natura, l’autrice introduce la protagonista, avviandoci ad una lettura-avventura tutta da scoprire.

La storia infatti ruota intorno al personaggio di Sandy, tenace maghetta, vittima di un incantesimo, alla quale è stata nascosta la sua vera identità. Oltre a lei, in questa emozionante narrazione, c’è spazio per una grande quantità di figure fatate: maghi, unicorni, streghe, elfi, i quali si alternano con naturalezza tra le pagine, ognuno con le proprie peculiarità e i propri poteri, tutti minuziosamente descritti.

Tra elfi, draghi, streghe e fate emerge un filo conduttore che, oltre ad unire ed intrecciare in modo inaspettato le vite dei personaggi principali, riporta prepotentemente alla vita reale, invitando a delle profonde e necessarie riflessioni sulla vita quotidiana che, per quanto elementari, molto spesso nell’affannosa contemporaneità dei nostri giorni vengono oscurate, trascurate, o ancor peggio dimenticate.

La magia è ciò che rende la lettura scorrevole, veloce e divertente e il libro può essere interpretato su più livelli.

L’inganno e la bramosia di potere insieme al coraggio e all’amicizia sono alcuni dei concetti principali che Daniela Viviano ha calato tra le pagine del suo romanzo.

 

“A noi interessa come sei e non da dove vieni.”

 

 

Mentre il ciclo delle stagioni, la teoria dei quattro elementi e il sovrannaturale riescono ad accompagnare il lettore in un mondo fatato, dove i confini tra il bene e il male non sempre sono facili da distinguere.

Il rifermento ad aria-acqua-terra-fuoco è infatti rafforzato anche dall’importanza fondamentale che assume il loro equilibrio e della forza nella loro stessa natura come elemento unico e imprescindibile.

La sensibilità, l’autocritica, l’ascolto di sé e degli altri si pongono come fattori di crescita e nel libro sono tanti i passaggi in cui individuarli.

 

“I miei poteri hanno messo a repentaglio la vita di tante persone, se essere speciale vuol dire questo, allora rinuncio ai miei poteri.

 

Un romanzo questo del “Il magico mondo di Sandy” esistenzialmente educativo; un viaggio di ricerca del sé che accomuna tanti adolescenti; quel porsi continuamente delle domande “Chi sono io? Da dove vengo? Qual è il mio mondo?” per riscoprirsi di volta in volta capaci, pronti ad affrontare le sfide della vita, con quelle risorse che le circostanze contribuiscono a far affiorare.

Un chiaro richiamo all’impervio viaggio dall’innocenza all’esperienza, un cammino per tutti, e di tutti, che accomuna intere generazioni, un banco di prova in cui fantasia, valori ed emozioni vengono in soccorso nel processo di maturazione ed emancipazione.

 

“Si diventa maghe per aiutare gli altri e per vivere al servizio del bene”.

 

Attraverso il coraggio di Sandy nel rivendicare la sua vera essenza, l’autrice trasmette un messaggio di empowerment e di sfida alle conformità.

Scritto con una prosa semplice e immediata, e ricorrendo a un tipo di scrittura “teatrale” nella quale prima di ogni battuta viene indicato il nome di chi la pronuncia, questo libro si legge tutto d’un fiato. Nonostante la complessità iniziale della trama data dall’alternarsi di diversi Regni e il numero piuttosto elevato di comprimari l’autrice riesce sempre a trattenere l’attenzione.

Molto utile la scelta di fornire ai lettori una sorta di prontuario per aggirarci all’interno del mondo magico creato dalla scrittrice.

Un obiettivo da raggiungere, un segreto da svelare, personaggi che si rivelano essere del tutto diversi da come ci erano apparsi all’inizio, fanno il resto.

“Il magico mondo di Sandy” apre, dunque, ogni lettore ad un viaggio fantastico, non solo per scoprire le vicende della protagonista e dei vari personaggi, ma per riappropriarsi, attraverso l’irreale di ciò che ci appartiene e fa parte di tutti nello specchio della realtà: verità, coraggio, forza, amicizia, amore e famiglia, con una ricerca approfondita per riappropriarsi delle proprie radici.

Una storia semplice, infantile per molti, ma ricca, pregna di contenuti e insegnamenti preziosi per i più giovani, che richiama alla mente ai più grandi il passato, invitando a ripercorrere il tempo della giovinezza, un’età di svolte, di trasformazione e profondi cambiamenti come quelli adolescenziali, ricca di infinite sfide e nascoste e celate potenzialità.

Un lodevole impegno dell’autrice e sicuramente un dono per i più piccoli ma anche un sottile ma spiccato invito a cogliere, riscoprire e reinventare il senso di “l’essenziale è invisibile agli occhi” citazione che ha coccolato, unito e accompagnato intere generazioni di lettori che si sono trovate a passeggiare tra le pagine di un grande scrittore Antoine de Saint-Exupéry, l’aviatore che non ha mai smesso di volare sulle ali della fantasia.

 

 

Il magico mondo di Sandy - Daniela Viviano
Il magico mondo di Sandy - Daniela Viviano
Il magico mondo di Sandy - Daniela Viviano
Il magico mondo di Sandy - Daniela Viviano
Il magico mondo di Sandy - Daniela Viviano

 

 

 

EDITORE: Gruppo Editoriale WritersEditor ( 2023)

NUMERO DI PAGINE: 179

GENERE: Romanzo Fantasy

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

FIABE A DOMICILIO

Ringrazio la scrittrice per la copia

ACQUISTABILE ONLINE SU:

AMAZON

SHOPWRITERSEDITOR

(Ricordati, se puoi, di sostenere le piccole librerie indipendenti)

 

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error:
0
Would love your thoughts, please comment.x